Non si fugge dal tempo…

In evidenza

Cercatori,

vi riporto quanto trovato affisso sulle mura di Woqh dopo la cruenta battaglia, ad un anno, quasi dall’uscita di Rogan – L’Occhio di Djarrak:

Ci sono forze dentro e fuori di noi che tramano e spingono per renderci schiavi.

Non resta che combattere quando si è con le spalle al muro. Non si può più parlare di pace senza una guerra, né di felicità senza sofferenza. Tutti sappiamo quanti sacrifici si devono sopportare per ottenere quel che si desidera e, a volte, non basta.

Non viviamo in un mondo fatato, anche se vogliono farcelo credere. Non esiste alcuna magia che non sia frutto di sudore, fatica e sofferenza. Non credete alle fate.

Il tempo scorre. Il tempo fugge. Ma noi non possiamo fuggire, non possiamo più scappare dai nostri stessi demoni. Occorre combattere per non soccombere. Prima che sia troppo tardi. Prima di invecchiare supplicando. Prima di morire soli.

Non c’è da aver paura dello scontro. Si deve aver paura di non aver più tempo di affrontare i nostri dubbi, le nostre fobie. Allora alzatevi, allenatevi. Prendete in mano la vostra vita, finché ne avete ancora una. Unitevi a ROGAN e i suoi compagni! Liberi di pensare, liberi di vivere.

Reo, il dotto scrivano,
la cronaca de “Le Terre degli Antichi Dei”

duello